Telerefertazione Esami Oculistici



Il paziente

si reca presso un centro affiliato REFERTAGO per effettuare l'esame oculistico.



Il centro affiliato

esegue l'esame e invia le fotografie attraverso la piattaforma REFERTAGO in totale sicurezza.



Gli oculisti

specializzati di REFERTAGO effettuano il referto e lo inviano al centro affiliato.



REFERTAGO è un progetto ideato e sviluppato da due medici oculisti, il Dott. Fabrizio Scotti e il Dott. Josè Luis Vallejo Garcia, con la volontà di rendere sempre più accessibile alle persone la diagnosi e la prevenzione delle patologie legate alla vista.

REFERTAGO è un sistema di interazione che permette di ottenere la refertazione rapida e di alta qualità di esami oculistici.

Nasce da un BISOGNO riscontrato nella pratica clinica: per la cura di alcune patologie oculari come la retinopatia diabetica o la maculopatia senile, la tempistica della diagnosi è fondamentale per preservare la vista.

Si basa su una CONVINZIONE: la sinergia tra diverse professionalità può generare un ottimo servizio per il paziente, permettendo di fare diagnosi precoce di alcune patologie oculari inviando all’oculista i pazienti in modo mirato ed efficace.

Tutto ciò con l’OBIETTIVO di promuovere la prevenzione di patologie oculari che solo se diagnosticate e trattate tempestivamente evitano danni visivi permanenti e invalidanti.

Il paziente può svolgere un esame diagnostico dell’occhio - una fotografia della retina e/o della cornea - in maniera comoda, veloce e a costi contenuti presso il centro affiliato, il quale attraverso la piattaforma REFERTAGO invia all’oculista l’esame per la refertazione.

In pochi giorni il paziente avrà il referto dell’oculista con le eventuali azioni di approfondimento successive necessarie.

REFERTAGO offre la comodità di un esame dell’occhio:

  • senza liste di attesa
  • dove e quando si vuole
  • a costi contenuti
  • eseguito in centri all'avanguardia
  • refertato da medici oculisti altamente specializzati nella refertazione e diagnosi di patologie oculari


PER TUTTI
REFERTAGO è un nuovo sistema di interazione che potenzia le singole competenze professionali e sfrutta le nuove tecnologie al servizio della salute delle persone.



PER IL CENTRO AFFILIATO
REFERTAGO è l’opportunità di far fare ai propri clienti un esame per verificare eventuali problemi oculari offrendo un servizio ad alto valore aggiunto.



PER IL PAZIENTE
REFERTAGO è un sistema sicuro, comodo, veloce e a costi contenuti per ottenere la valutazione dell’occhio da parte di oculisti qualificati ed esperti.



PER L'OCULISTA
REFERTAGO è un modo per valutare in modo pratico ed efficace la salute dell’occhio del paziente facendo uno screening che seleziona poi solo i casi in cui c’è effettivamente bisogno di una visita oculistica.

Chi Siamo

REFERTAGO è stato ideato e sviluppato da due medici oculisti,
il Dott. Fabrizio Scotti e il Dott. Josè Luis Vallejo Garcia.

Dottor Fabrizio Scotti

REFERTAGO è stato ideato e sviluppato da due medici oculisti,
il Dott. Fabrizio Scotti e il Dott. Josè Luis Vallejo Garcia.

Entrambi i medici esercitano la professione presso importanti ospedali a Milano, all’avanguardia in ambito oftalmologico, e si sono formati nelle principali realtà ospedaliere e universitarie Italiane e straniere.

Il Dott. Fabrizio Scotti e il Dott. Josè Luis Vallejo Garcia sono inoltre esperti nelle procedure diagnostiche di acquisizione e refertazione di immagini oculari e delle procedure terapeutiche e chirurgiche per il trattamento delle diverse patologie dell’occhio.

Questo garantisce sempre una refertazione di eccellente livello e la capacità di individuare e gestire qualsiasi problematica in ambito oculistico.

Servizio

REFERTAGO è un sistema di interazione che si avvale di una piattaforma web del Dott. Fabrizio Scotti e il Dott. Josè Luis Vallejo Garcia, al servizio del paziente per la diagnosi delle patologie dell’occhio.

Il paziente può svolgere un esame diagnostico dell’occhio (una fotografia della retina e/o della cornea) in maniera comoda, veloce e a costi contenuti presso il centro affiliato, il quale attraverso la piattaforma REFERTAGO invia all’oculista l’esame per la refertazione. In pochi giorni il paziente avrà il referto dell’oculista con le eventuali azioni di approfondimento successive necessarie.

REFERTAGO offre la comodità di un esame dell’occhio:

  • senza liste di attesa
  • dove e quando si vuole
  • a costi contenuti
  • eseguito in centri all'avanguardia
  • refertato da medici oculisti altamente specializzati nella refertazione e diagnosi di patologie oculari.

 

REFERTAGO riesce ad offrire al paziente alta qualità e professionalità medica, garantendo la massima privacy.

Esami diagnostici

La retinografia è un esame diagnostico che consente la valutazione della retina, mediante una fotografia digitale del fondo del occhio, in particolare delle seguenti strutture:

  • MACULA: zona centrale della retina che si occupa della visione precisa, della lettura e dei lavori delicati.
  • NERVO OTTICO: raduna tutte le fibre originate dalla retina per portarli al cervello.
  • VENE e ARTERIE

La retinografia è un esame veloce, semplice, sicuro e NON doloroso, utilizzato solitamente per lo screening, la diagnosi e molto utile nello screening di numerose malattie che colpiscono la retina e il nervo ottico.

RETINA

  • Degenerazione maculare legata all'età
  •  Degenerazione maculare miopica
  • Retinopatia diabetica
  • Retinopatia legata all’ipertensione
  • Trombosi venose
  • Trombosi arteriose
  • Cicatrici retiniche
  • Infiammazioni della retina (uveite/retinite/coroidite)
  • Controllo digitale dei nevi Coroideali
  • Patologie vitreoretiniche (Fori maculari, Pucker maculare,…)

NERVO OTTICO

  • Glaucoma
  • Problemi neurologici che colpiscono la visione e il nervo ottico
  • Neuropatia ottica ischemica
  • Infiammazione del nervo ottico
  • Degenerazione del nervo ottico
  • Drusen del nervo ottico

La topografia corneale è un esame diagnostico che serve per analizzare le caratteristiche ottiche e la curvatura della cornea, tessuto trasparente che si trova davanti all’iride e costituisce la lente più potente che abbiamo nell’occhio.

Si effettua mediante il topografo corneale che proietta sulla cornea una serie di anelli concentrici e legge la riflessione dell’immagine sulla cornea. Un computer elabora quest’immagine e, in base alla distorsione che gli anelli hanno subito, calcola la curvatura. Si genera in questo modo un’immagine che corrisponde a una mappa topografica della superficie corneale, come quelle geografiche, dove i colori più caldi corrispondono alle aree più curve ed elevate e quelli più freddi alle aree più piatte.

E’ un esame veloce, semplice, sicuro, non invasivo e NON doloroso, che non comporta l’instillazione di colliri.

Va effettuata dopo sospensione delle lenti a contatto: 3-4 giorni per le lenti morbide, 7-8 giorni per le lenti rigide, 15-20 giorni per lo screening della chirurgia refrattiva.

La topografia è necessaria per:

  • Valutare l’entità dell’astigmatismo per consentire la miglior correzione possibile.
  • L’applicazione, monitoraggio e adattamento delle lenti a contatto
  • Chirurgia refrattiva (LASIK/PRK): impostare l’intervento e follow up
  • Un miglior posizionamento del lembo corneale nel trapianto di cornea
  • Valutare la gravità delle ectasie corneali quali:
    • CHERATOCONO
    • DEGENERAZIONE MAGINALE PELUCIDA
    • CHERATOGLOBO
    • ECTASIE POST CHIRURGIA REFRATIVA

Mediante questo esame si valuta il segmento anteriore dell’occhio, in particolare le seguenti strutture:

  • La Congiuntiva: membrana vascolarizzata che ricopre la parte bianca dell’occhio.
  • La Sclera: letteralmente la parte bianca dell’occhio, forma le pareti del bulbo oculare.
  • Le Palpebre e le ciglia.
  • La Cornea: tessuto trasparente nella parte frontale dell’occhio che consente otticamente il passaggio della luce e la messa a fuoco delle immagini sulla retina.
  • L’Iride: struttura pigmentata responsabile del colore dell’occhio e forma la pupilla.
  • Il Cristallino: lente naturale interna che consente la messa fuoco delle immagini sulla retina.

La fotografia del segmento anteriore è un esame veloce, semplice, sicuro e NON doloroso, utilizzato solitamente per valutare e documentare la crescita o cambiamento delle numerose alterazioni del segmento anteriore:

  • Tumori e nevi delle palpebre, della congiuntiva, della sclera o dell’iride.
  • Degenerazioni congiuntivali come la pinguecola o il pterigio
  • Lesioni corneali come cicatrici, degenerazioni e altre opacità.
  • Alterazioni del cristallino come la cataratta.

Esame diagnostico che consente di quantificare e rilevare le perdite assolute e relative di sensibilità retinica, evidenziando gli eventuali difetti periferici o centrali.

E’ un esame NON doloroso, generalmente viene testato un occhio alla volta, non necessità di instillazione di colliri e dura circa 15 minuti ad occhio.

Il paziente ha un pulsante in mano e mentre fissa sempre il punto centrale dovrà schiacciare il pulsante ogni volta che vede accendersi una luce.

E’ consigliato fare un campo visivo nelle seguenti condizioni:

  1. GLAUCOMA    Per la diagnosi e la sua progressione
  2. PATOLOGIA NEUROLOGICA
    • Sclerosi multipla
    • Patologia della Ipofisi o del chiasma
      • Macroadenoma
      • Craneofaringioma
    • Neuropatie ottiche
      • Ischemiche
      • Degenerative
      • Infiammatorie
  3. DEGENERAZIONI RETINICHE  (Retinosi Pigmentosa,distofie,…)
  4. INVALIDITA’ (metodo di Zingirian-Gandolfo)
  5. PTOSI: per determinare la gravità della patologia, differenziando un problema puramente estetico da un deficit funzionale rilevante, corrispondente a una limitazione del campo visivo superiore al 40%.
  6. TEST PATENTI - ESTERMANN (decreto legislativo n. 59 del 2011, recante "Attuazione delle direttive comunitarie 2006/126/CE e 2009/113/CE concernenti la patente di guida")